giovedì 16 maggio 2013

L'orrore di Dunwich

Dopo il mitico Cthulhu in technicolor, tocca ad un'altra illustrazione da blocco degli schizzi.

Stavolta interpreto la mostruosa creatura invisibile che devasta la cittadina di Dunwich.
Figlio di Yog-Sothoth, l'orrore di Dunwich (protagonista dell'omonimo racconto) è un gigantesco agglomerato ovoidale di tentacoli con una mezza faccia in cima, tremendamente simile a quella del giovane  (e mostruoso a sua volta) stregone che lo ha evocato che, non a caso, si scoprirà essere successivamente il suo fratello gemello, nato dall'unione della sua madre umana con la temibile divinità.

Immancabili i tentacoli con orifizi che contraddistinguono gran parte degli dei del pantheon lovecraftiano.


Nessun commento:

Posta un commento