venerdì 7 dicembre 2012

Lavoro superfluo

Vi è mai capitato di partecipare a concorsi di disegno? Di quelli seri, con il bando, i premi grossi in palio e tutto il resto?
Beh io ne ho per le mani uno in questo momento.
Il punto è che ho letto male il bando e ho finito per quadruplicare il lavoro.

Il concorso richiede la creazione di una mascotte per un parco divertimenti. Nel bando era indicato che si poteva partecipare con uno o più personaggi.
'Bello!' mi son detto, 'adesso metto su una squadra di gaglioffi niente male!'.
E ho progettato quattro personaggi, di cui uno principale (la mascotte vera e propria, che qui manca per ovvie ragioni) e tre di contorno.
Salvo poi arrivare, dopo settimane, alla compilazione della tavola da spedire come proposta e accorgersi che per 'più personaggi' si intendeva varianti dello stesso. In pratica, una clausola per gli insicuri.
E io che, invece, ho abbozzato, levigato e definito il personaggio principale fino a renderlo unico e definitivo, parteciperò quindi con una sola proposta.
L'idea era quella di rappresentare i ruoli principali sul set di un film: il regista (la mascotte), l'attrice femminile e quello che recita la parte del cattivone. Attorno alle loro caviglie avrebbe scondinzolato una cinepresa con le fattezze di un cane.

Invece il mio personaggio dovrà affrontare la giuria da solo.
E gli altri tre?
Ve li butto qui. Almeno qualcuno li guarda!

Il cagnolino del personaggio principale, Bobino

L'attricetta (a cui non avevo ancora trovato un nome)

L'attore che impersona il cattivo, Nefasto Cuordicane