martedì 26 giugno 2012

Moritat von Mackie Messer

Ed eccomi di ritorno dall'esame di Laboratorio di Decorazione in Accademia!

Ed ecco finalmente completi i sei personaggi della ballata di Bertolt Brecht, La ballata di Mackie Messer!
L'opera da cui è tratta questa ballata si intitola Opera da tre soldi e narra di un furfante ladro e assassino, chiamato appunto Mackie Messer che, muovendosi nella Germania post bellica fatta di relitti umani e tagliagole, riesce ad arricchirsi disonestamente senza mai pagare il fio delle proprie malefatte.

La ballata si compone di sei strofe, in ognuna delle quali viene reso noto un crimine del losco figuro. Ogni strofa, presenta una delle sue vittime e su questa struttura mi sono mosso per realizzare questa serie di sei quadri (pastello, china e acrilico su carta) che ritraggono i personaggi della moritat così come li ho immaginati io.

Queste sono foto non troppo riuscite... ma le opere sono abbastanza grandi e fotografarle come si deve non è facile! Specie se non hai un muro adatto su cui appenderle!

GODETEVELE!

Mostra i denti, il pescecane
e si vede che li ha.
Mackie Messer ha un coltello
ma vedere non lo fa.
Sulla spiaggia di Long Island
giace un tale a mezzodì.
Poco prima, lo sappiamo,
Mackie Messer era lì.
Han trovato Jenny Towler,
un coltello in mezzo al sen.
Che sia stato Mackie Messer
testimoni non ce n'è.
A Schmul Meyer, l'industriale,
un ignoto un dì sparò.
Mack ne gode il capitale
ma provarlo non si può.
Sei bambini son bruciati
nell'incendio di Brooklyn.
Mackie Messer sa qualcosa
ma non parla e beve gin.



Vedovella minorenne,
il cui nome ognuno sa,
ci rimise un dì le penne.
Mack, la colpa chi l'avrà?



Nessun commento:

Posta un commento