venerdì 29 giugno 2012

L'Alieno

Smanettando ancora in Daz Studio 3, con l'ausilio di Photoshop per la post produzione!


La Pallavolo Molfetta in A2

No, non è un post informativo a carattere sportivo! Serve solo a introdurre la vignetta per l'articolo inerente all'iscrizione della Pallavolo Molfetta in A2.

Una vignetta per un articolo sportivo su l'Altra Molfetta di Luglio.


martedì 26 giugno 2012

Nineties

Questo lavoretto in 3D l'ho fatto rapidamente in serata. Non è un granchè, ma ci tengo a postarlo perchè, secondo me, rispecchia molto l'idea che avevo quando l'ho pensato.

Nineties nasce come un omaggio all'industria ludica degli anni Novanta (i miei preferiti!), che si presentava con personaggi antropomorfi, a metà tra l'umoristico e l'avventuroso, rigorosamente made in U.S.A. (prima che il Giappone invadesse il mercato...) e da cui, spesso, venivano tratte intere serie a cartoni animate con scopi promozionali (Street Sharks, Extreme Dinosaurs, Mighty Max ecc...).
Inutile dire che su di me facevano presa come la luce su una pellicola fotografica!

Il programma utilizzato è Daz 3D Studio. Elementi abbastanza comuni, nulla di che.
E' l'atmosfera della resa finale che mi entusiasma! Sembra una pagina pubblicitaria di quelle che trovavo sui Topolino da ragazzino!


Moritat von Mackie Messer

Ed eccomi di ritorno dall'esame di Laboratorio di Decorazione in Accademia!

Ed ecco finalmente completi i sei personaggi della ballata di Bertolt Brecht, La ballata di Mackie Messer!
L'opera da cui è tratta questa ballata si intitola Opera da tre soldi e narra di un furfante ladro e assassino, chiamato appunto Mackie Messer che, muovendosi nella Germania post bellica fatta di relitti umani e tagliagole, riesce ad arricchirsi disonestamente senza mai pagare il fio delle proprie malefatte.

La ballata si compone di sei strofe, in ognuna delle quali viene reso noto un crimine del losco figuro. Ogni strofa, presenta una delle sue vittime e su questa struttura mi sono mosso per realizzare questa serie di sei quadri (pastello, china e acrilico su carta) che ritraggono i personaggi della moritat così come li ho immaginati io.

Queste sono foto non troppo riuscite... ma le opere sono abbastanza grandi e fotografarle come si deve non è facile! Specie se non hai un muro adatto su cui appenderle!

GODETEVELE!

Mostra i denti, il pescecane
e si vede che li ha.
Mackie Messer ha un coltello
ma vedere non lo fa.
Sulla spiaggia di Long Island
giace un tale a mezzodì.
Poco prima, lo sappiamo,
Mackie Messer era lì.
Han trovato Jenny Towler,
un coltello in mezzo al sen.
Che sia stato Mackie Messer
testimoni non ce n'è.
A Schmul Meyer, l'industriale,
un ignoto un dì sparò.
Mack ne gode il capitale
ma provarlo non si può.
Sei bambini son bruciati
nell'incendio di Brooklyn.
Mackie Messer sa qualcosa
ma non parla e beve gin.



Vedovella minorenne,
il cui nome ognuno sa,
ci rimise un dì le penne.
Mack, la colpa chi l'avrà?



domenica 24 giugno 2012

venerdì 22 giugno 2012

Mostra personale all'Open Village di Bisceglie

Mi sembra doveroso dedicare un post a questa bella esperienza fatta domenica scorsa, 17 giugno, presso l'Arci Open Source di Bisceglie, durante il domenicale Open Village (pagina Facebook e sito internet), in cui, seppur stremato dalla Notte Bianca M.A.G. Circus della notte precedente e con due mostruose occhiaie violacee, ho esposto quattro opere e l'inedita Sal Box, che potete vedere in foto.

L'interesse della gente non solo verso le mie opere, ma verso l'Arte del Fumetto e dell'Illustrazione era così palpabile che potevi sedertici sopra con in braccio un ippopotamo! 
Il bello è che erano tutti giovani! 
Davvero un'esperienza da immortalare e ricordare, che mi ha fatto scoprire una gran bella realtà culturale a due passi da casa, fatta di giochi di società, iniziative culturali (book crossing e book sharing, addirittura!), biblioteche e voglia di fare!

Ringrazio i ragazzi dell'Open per questa bella opportunità e per la gentilezza e la disponibilità dimostrate e l'amico Ettore per l'aiuto fondamentale nel trasporto (nel vero senso della parola!) e per le foto che vedete qui sotto! 

Sal

 

ANTEPRIMA: in memoria di Carnicella

Questa è una vera anteprima. 
Nel senso che questo disegno verrà pubblicato solo tra due settimane sul numero di Luglio de l'Altra Molfetta e, finora, l'avremo visto sì e no in quattro. 

Io sono molfettese, come spesso amo omettere, e quest'anno in questa città ricorre il ventesimo anniversario di una pagina vergognosa della nostra storia cittadina.

Il 2 Luglio del 1992, infatti, veniva assassinato l'allora sindaco democristiano, appena eletto, Giovanni Carnicella. 
Il motivo era quello per cui mai si dovrebbe morire in una società civile: difendere l'onestà e l'integrità delle Istituzioni. Eletto in un contesto abbastanza fetido, quest'Uomo cominciò da subito a far rigare dritto un po' di gente e a far scontare qualche colpa per troppo tempo occultata da chi, invece, avrebbe dovuto castigarla come si deve.
Questo gli costò l'isolamento da parte di tutti, compresa la DC. E, infatti, era solo quando un signorotto locale amante del neomelodico partenopeo imbracciò il fucile a canne mozze e decise di punirlo perchè gli aveva negato il permesso di ospitare un concerto di Nino D'Angelo a Molfetta. 
Un solo colpo allo stomaco, di quelli che prima perforano e poi esplodono. Una vita cancellata, un simbolo distrutto. Da un uomo che, ora, è di nuovo a piede libero.

Questo disegno accompagnerà l'articolo di Boss Artiglio intitolato Non escludo il ricordo e ritrae, ovviamente, l'ex sindaco di questa città.
Di solito i miei disegni sulle pagine di quel mensile sono una festa di colori. 
Ma credo che, stavolta, già mi si dovrebbe perdonare il tratto imprescindibilmente umoristico con cui ho caratterizzato il volto...

Sal


giovedì 21 giugno 2012

"Perduto"

"Il sogno di Chester"

Inauguro questo blog con il mio primo corto animato (che, molto probabilmente, sarà anche l'ultimo!), realizzato per un esame che ho dato in accademia due giorni fa!
L'esame era Tecniche dell'Animazione Digitale ed è andato bene! Un bel 30!

Il corto è realizzato col programma Corel R.A.V.E. che, premetto, non avevo mai usato prima d'ora! Quindi non siate troppo critici!
O andatevene bellamente al diavolo!

Godetevelo!

Sal


Apre CARFAX!

Salve a tutti i mortali che visitano questo blog!

Io sono Sal ma voi potrete chiamarmi  Sal!

Questo è Carfax, il mio nuovo blog dedicato (finalmente) ai miei disegni! URRA'!
Di blog ne ho gestiti molti, finora, tutti malissimo!
No, scherzo. Ne ho gestiti solo due: uno all'epoca in cui Msn andava fortissimo, l'altro inaugurato lo scorso agosto e lasciato praticamente a se stesso.

Il punto è che si trattava di blog di opinione, aperti per divertimento e trascurati per noia.
Carfax è diverso. Questo spazio rappresenta la mia personale vetrina artistica, il grande contenitore online di tutti i miei disegni, le vignette, le strisce e le novità che riguarderanno la mia sfera artistica/professionale!
Poche parole e più immagini, insomma!
Beccati questo, Facebook!

Se vi state chiedendo perchè abbia scelto un titolo così strano, significa che non avete letto 'Dracula' e, quindi, meritate di essere squartati e messi a drenare a testa in giù mentre i corvi vi beccano gli occhi e i topi vi rosicchiano le vergogne!

Non aggiungo altro, per adesso, anche perchè sono stanco (è tutto il pomeriggio che trovo la soluzione grafica convincente per questo dannato blog!) e questo post serve solo a testare le impostazioni relative ai font, ai colori del testo eccetera eccetera!

Quindi, sparite dalla mia vista!

E tornate presto!

Sal